Approfondimenti in pillole

Servizi

Video Interviste

Interviste ad oncologi, urologi, radioterapisti e psiconcologi per approfondire gli aspetti della malattia e come si arriva alla diagnosi.

 
 
 

25 Ottobre 2018 - Convivere con la malattia

Quali sono i fattori di rischio per il tumore alla prostata? Esistono evidenze scientifiche riguardo all’alimentazione?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
I fattori di rischio del tumore alla prostata riguardano sesso, età e famigliarità. Uno stile di vita sano, compresa un’alimentazione equilibrata, contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare questa neoplasia.
 

20 Ottobre 2018 - Diagnosi

Come viene diagnosticato il tumore prostatico? È possibile la diagnosi precoce?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
La diagnosi di tumore prostatico è stata agevolata dal dosaggio di un marcatore, il PSA, il cui utilizzo per fini diagnostici è piuttosto controverso.
 

15 Ottobre 2018 - Convivere con la malattia

Qual è l’impatto delle differenti terapie sulla qualità di vita del paziente?

Risponde: Marco De Sio, Direttore U.O. di Urologia Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”
La salute della prostata influenza la qualità di vita del paziente, perché ha effetti sulla sfera sessuale e sulla fertilità.
 

10 Ottobre 2018 - Convivere con la malattia

Cosa si intende per ematuria? È frequente nel paziente con tumore prostatico?

Risponde: Marco De Sio, Direttore U.O. di Urologia Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”
L’ematuria è un sintomo classico dei disturbi che riguardano l’apparato urinario, ma non indica necessariamente la presenza di un tumore.
 

4 Ottobre 2018 - Diagnosi

La biopsia della prostata richiede una preparazione particolare?

Risponde: Marco De Sio, Direttore U.O. di Urologia Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”
La biopsia prostatica transrettale può comportare una contaminazione batterica, per cui la preparazione del paziente è necessaria.