Approfondimenti in pillole

Servizi

Video Interviste

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Donec consectetur, turpis sit amet imperdiet pretium

 
 
 

17 Settembre 2018 - Diagnosi

A quale età è consigliabile effettuare visite urologiche periodiche? E con quale frequenza?

Risponde: Marco De Sio, Direttore UO Urologia, AOU della Seconda Università degli Studi di Napoli
Quello dall’urologo deve essere un appuntamento regolare fin dall’età giovanile. Le visite devono essere più frequenti in caso di disturbi genito-urinari o di familiarità con patologie neoplastiche.
 

21 Agosto 2018 - Convivere con la malattia

Come interpretare i valori del PSA in relazione all’età?

Risponde: Davide Pastorelli – Direttore UOC Oncologia Medica , ULSS 1 DOLOMITI di Feltre (BL)

Gli screening del PSA non sono affidabili, per cui bisogna valutare bene l’utilità dell’esame dell’antigene prostatico specifico. 

 

10 Agosto 2018 - Terapia

Multidisciplinarietà nella gestione del carcinoma della prostata: che impatto ha nella gestione del paziente?

Risponde: Davide Pastorelli – Direttore UOC Oncologia Medica, ULSS 1 DOLOMITI di Feltre (BL)

La multidisciplinarietà consente, con un’unica discussione, di decidere la terapia, informare il paziente in modo univoco e disegnare il percorso di cura.

 

1 Agosto 2018 - Diagnosi

Quali sono gli strumenti per valutare la qualità di vita del paziente?

Risponde: Davide Pastorelli – Direttore UOC Oncologia Medica , ULSS 1 DOLOMITI di Feltre (BL)

Vengono utilizzati questionari universalmente accettati per valutare la qualità di vita in Oncologia. Il Dott. Pastorelli sottolinea l’importanza del ruolo degli infermieri nel somministrare i questionari e raccogliere il vissuto dei pazienti. 

 

26 Luglio 2018 - Psiconcologia

Come instaurare un rapporto di fiducia ottimale tra medico e paziente?

Risponde: Davide Pastorelli – Direttore UOC Oncologia Medica , ULSS 1 DOLOMITI di Feltre (BL)

Il medico deve instaurare un rapporto fiduciario con il paziente e viceversa. Il Dott. Pastorelli spiega l’importanza del dialogo e delle emozioni del paziente.