Approfondimenti in pillole

Servizi

L’aumento del PSA indica necessariamente la presenza di una neoplasia prostatica?

    play_arrow 0:00 / 0:00 volume_up crop_free

15 Novembre 2019 - Malattia

Risponde: Francesco Montagnani , Ospedale degli Infermi di Ponderano (BI)

I rialzi del PSA nella maggior parte dei casi sono associati a situazioni benigne, come la presenza di una prostatite o fluttuazioni casuali senza una causa apparente. Il PSA è importante e va monitorato, ma è opportuno che sia il medico a valutare come procedere.

Leggi la trascrizione dell'intervista

La risposta è no. La maggior parte delle volte un rialzo del PSA è associato a situazioni benigne: possono essere legate alla presenza di una patologia, per esempio una prostatite, oppure anche fluttuazioni random, casuali, che si risolvono poi da sole senza una causa apparente. Quindi, in caso di un rialzo del PSA, la prima cosa è non preoccuparsi e rivolgersi al proprio medico ed eventualmente a una visita urologica e monitorizzare poi l’andamento del PSA. Comunque la risposta è no: il PSA è importante, va monitorato, è importante nella diagnosi precoce dei tumori della prostata, ma non è sempre legato ai tumori della prostata, anzi la maggior parte dei rialzi sono legati a situazioni benigne.

 
 

Potrebbe interessarti anche...

12 Novembre 2018 - Malattia

Esiste una relazione tra ipertrofia prostatica benigna e tumore alla prostata?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
L’ipertrofia prostatica è una condizione abbastanza frequente e deve essere valutata da un urologo.
 

5 Novembre 2018 - Malattia

Cosa si intende per carcinoma metastatico ormono-sensibile?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
Il tumore alla prostata si definisce “ormono-sensibile” quando risponde ancora alla privazione del testosterone per via chirurgica o farmacologica.
 

29 Ottobre 2018 - Malattia

Cosa si intende per carcinoma metastatico della prostata resistente alla castrazione?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
Quando il tumore della prostata continua ad aumentare, nonostante l’azzeramento del testosterone, si parla di carcinoma metastatico resistente alla castrazione.
 

28 Luglio 2017 - Malattia

Quali sono i principali fattori di rischio per il tumore alla prostata?

Risponde: Sergio Bracarda, Ospedale San Donato di Arezzo

Il tumore alla prostata è considerato il primo tumore per incidenza, ma questo è un concetto da interpretare, infatti molti di questi tumori non sono aggressivi.

 

10 Luglio 2017 - Malattia

Esiste una prevenzione efficace per il tumore alla prostata?

Risponde: Enzo Maria Ruggeri, Ospedale Belcolle di Viterbo

Nel caso del tumore alla prostata non esiste una vera e propria prevenzione, ma la possibilità di diagnosi precoce c’è.