Approfondimenti in pillole

Servizi

Cosa si intende per carcinoma metastatico della prostata resistente alla castrazione?

    play_arrow 0:00 / 0:00 volume_up crop_free

29 Ottobre 2018 - Malattia

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
Quando il tumore della prostata continua ad aumentare, nonostante l’azzeramento del testosterone, si parla di carcinoma metastatico resistente alla castrazione.

Leggi la trascrizione dell'intervista

Il carcinoma metastatico della prostata, dopo la sua prima fase di trattamento, che è un trattamento che mira a togliere la “benzina” che fa crescere questa malattia, che è il testosterone, dopo questa prima fase diventa resistente alla castrazione, che è un brutto termine, ma significa resistente al fatto che sia stato azzerato il testosterone. Quindi, un criterio chiaro per poter dire che una malattia è diventata resistente alla castrazione è il livello del testosterone: se il livello del testosterone nel sangue è basso, bassissimo, ma la malattia cresce, il PSA aumenta, questo diciamo è uno degli aspetti che si vanno a valutare, questo vuol dire che la malattia è diventata resistente alla castrazione.

 
 

Potrebbe interessarti anche...

12 Novembre 2018 - Malattia

Esiste una relazione tra ipertrofia prostatica benigna e tumore alla prostata?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
L’ipertrofia prostatica è una condizione abbastanza frequente e deve essere valutata da un urologo.
 

5 Novembre 2018 - Malattia

Cosa si intende per carcinoma metastatico ormono-sensibile?

Risponde: Giacomo Cartenì, Direttore UOC Oncologia Medica dell’Ospedale Antonio Cardarelli di Napoli
Il tumore alla prostata si definisce “ormono-sensibile” quando risponde ancora alla privazione del testosterone per via chirurgica o farmacologica.
 

28 Luglio 2017 - Malattia

Quali sono i principali fattori di rischio per il tumore alla prostata?

Risponde: Sergio Bracarda, Ospedale San Donato di Arezzo

Il tumore alla prostata è considerato il primo tumore per incidenza, ma questo è un concetto da interpretare, infatti molti di questi tumori non sono aggressivi.

 

10 Luglio 2017 - Malattia

Esiste una prevenzione efficace per il tumore alla prostata?

Risponde: Enzo Maria Ruggeri, Ospedale Belcolle di Viterbo

Nel caso del tumore alla prostata non esiste una vera e propria prevenzione, ma la possibilità di diagnosi precoce c’è.

 

3 Luglio 2017 - Malattia

Incidenza e prevalenza del carcinoma prostatico

Risponde: Nicolò Borsellino, Ospedale Buccheri La Ferla – Fatebenefratelli di Palermo

In Italia nel 2016 ci sono stati 35.000 nuovi casi l’anno di tumore alla prostata su un totale di circa 300.000 uomini con questo tipo di carcinoma.