Tecniche più moderne per la radioterapia

Informati

Tecniche più moderne per la radioterapia

22 Ottobre 2013

Verso trattamenti sempre più mirati

Tecniche più moderne per la radioterapiaLa radioterapia è una delle opzioni scelte per il trattamento del carcinoma prostatico in stadi di malattia avanzati, e in alcuni casi, viene proposto come alternativa alla chirurgia. Fino a oggi, questa strategia di intervento, prevedeva cicli di circa 40 sedute della durata circa di 20 minuti, incidendo quindi sulla qualità di vita dei pazienti per quasi 2 mesi.
È stata recentemente introdotta una nuova tecnica di radioterapia immagine-guidata, conosciuta come IMRT/IGRT, che sembrerebbe essere in grado di superare alcuni limiti della radioterapia tradizionale.
Nella nuova tecnica, il fascio di radiazioni viene indirizzato sull’area da trattare in modo molto più mirato e questa maggior precisione è dovuta alla possibilità di adattarsi alla massa tumorale da colpire, anche in condizioni più “delicate”. 
Le dosi di radiazioni sono più elevate, ma senza un aumento dell’effetto tossico sull’organismo. La tecnica permette inoltre di seguire durante il trattamento, i movimenti del paziente o degli organi interni (dovuti a movimenti naturali, come ad esempio il respiro). Questo è reso possibile grazie a un sistema di immagini che vengono raccolte e che permettono di determinare, prima del trattamento, la posizione del paziente, del bersaglio da colpire e degli organi interni, consentendo quindi di intervenire in modo più specifico e con una minor irradiazione degli organi sani che potrebbero essere danneggiati.

 
 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok