Prevenire il tumore della prostata: l’importanza dell’alimentazione

Prevenire il tumore della prostata: l’importanza dell’alimentazione

27 Gennaio 2015

Un minerale essenziale che si trova nel salmone, broccoli e altri alimenti può aiutare a combattere il tumore alla prostata

Prevenire il tumore della prostata: l’importanza dell’alimentazioneSecondo i ricercatori dell’Università di Copenaghen, i composti contenenti selenio possono aiutare l'organismo a combattere alcuni tipi di tumore, tra cui quello prostatico.

Il selenio è un minerale essenziale che si trova in numerosi alimenti che fanno parte della normale alimentazione, come verdure e frutta secca, e pesci come il salmone, il tonno e il merluzzo.

 

Normalmente il sistema immunitario elimina le cellule anomale dall’organismo, ma alcune cellule tumorali possono eludere il rilevamento da parte del sistema immunitario e indurre, invece, una sua sovra-attivazione.

 

In un nuovo studio pubblicato recentemente sul Journal of Biological Chemistry, gli scienziati danesi affermano che i composti contenenti selenio sembrano diminuire l’over-risposta del sistema immunitario alle cellule tumorali, soprattutto nel melanoma, nel tumore della prostata e in alcune forme di leucemia.

 

"Le molecole stimolanti sovra-attivano il sistema immunitario e ne causano il collasso. Noi siamo, ovviamente, interessati a bloccare questo meccanismo" ha spiegato in un comunicato stampa uno degli autori dello studio, Soren Skov, professore presso l'Università di Copenaghen. "Abbiamo dimostrato che alcuni composti del selenio, che si trovano in natura e si possono assumere con l’alimentazione, bloccano efficacemente la molecola immunostimolante che gioca un ruolo importante nell’aggressività di certi tumori".

 

Inibendo questo eccesso di stimolazione, il sistema immunitario mantiene la capacità di combattere la malattia eliminando le cellule tumorali.

"Se riusciamo a trovare il modo di rallentare la sovra-stimolazione, siamo sulla strada giusta", ha detto Skov. "questi nuovi risultati sono un altro piccolo passo per migliorare la terapia anti-cancro, diminuendo anche il numero di effetti collaterali."

 
 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok