Il lavoro di un gruppo di ricerca può avere un nuovo impatto sulle cure

Il lavoro di un gruppo di ricerca può avere un nuovo impatto sulle cure

15 Gennaio 2015

Un nuovo modo per definire rapidamente i casi letali di cancro alla prostata

Il lavoro di un gruppo di ricerca può avere un nuovo impatto sulle cure E’ stato costituito un team internazionale di ricercatori che ha il compito di individuare un modo per definire rapidamente i casi di cancro alla prostata potenzialmente letali rispetto a quelli che potrebbero non aver bisogno di trattamento.

 

Alla Professoressa Lisa Butler dell’Università di Adelaide è stato assegnato un finanziamento di 3,25 milioni di dollari  australiani per istituire questo gruppo di ricerca il cui lavoro avrà un impatto diretto sulla cura dei malati di cancro alla prostata in tutto il mondo.

 

"Uno dei bisogni più urgenti in materia di gestione del cancro della prostata è la capacità di distinguere - al momento della diagnosi - tra i pazienti per i quali il tumore comporta un pericolo di vita, e quelli con cancro organo-confinato, che potrebbero non avere bisogno di essere trattati a tutti i costi" dice la Professoressa Butler.

 

Il lavoro triennale del team si concentrerà sui lipidi, elementi costitutivi delle cellule, come un modo completamente nuovo di prevedere il comportamento futuro del cancro alla prostata.

 

"Il nostro obiettivo è quello di individuare una caratteristica distintiva dei lipidi che possa essere facilmente rilevabile nel tessuto tumorale, per determinare quali tumori hanno maggiori probabilità di diffondersi in modo aggressivo nell’organismo," dice ancora Bluter.

 

La squadra sarà composta principalmente da scienziati dell’Università di Adelaide e ricercatori dello SAHMRI (Istituto per la salute e la ricerca medica dell’Australia del sud), così come da collaboratori presso l'Istituto Ludwig per la ricerca sul cancro di Melbourne, l'Università di Sydney, e l'Università belga di Leuven.

 
 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok