Consumo di alcolici e rischio tumorale

Informati

Consumo di alcolici e rischio tumorale

16 Dicembre 2016

Il consumo di bevande alcoliche rappresenta un fattore di rischio per il tumore alla prostata?
Due ricerche provano a dimostrarlo.

Consumo di alcolici e rischio tumoraleDiversi studi hanno dimostrato come il consumo di bevande alcoliche possa aumentare il rischio di alcune forme tumorali locali, al punto che queste sostanze sono state incluse tra gli alimenti cancerogeni nell’ambito del National Toxicology Program americano. fino a questo momento, tuttavia, non esistono evidenze scientifiche che dimostrino una chiara relazione tra alcol e tumore alla prostata.

 

Recentemente una ricerca finlandese ha provato ad esaminare più a fondo questa potenziale associazione: anzitutto ha incrociato i dati clinici e le risposte a questionari sullo stile di vita che riguardavano 11.372 gemelli di età superiore ai 16 anni, monitorati per oltre un ventennio. Dei partecipanti, 601 uomini avevano sviluppato un tumore alla prostata, che era risultato fatale in 110 casi.

 

È stato deciso di osservare coppie di gemelli, in modo da poter analizzare gli output clinici di individui con lo stesso patrimonio genetico e provenienti dallo stesso ambiente, ma con abitudini diverse.
In particolare, questo studio ha esaminato il potenziale legame tra carcinoma della prostata e consumo di alcol, distinguendo tra soggetti astemi e soggetti che consumano alcol; per questi ultimi l’unità di misura di riferimento era identificata da almeno un drink, che corrisponde a 12 grammi di alcol.
Secondo i ricercatori, il rischio tumorale aumenterebbe di quasi 1,5 volte tra i bevitori forti (oltre 14 drink a settimana) rispetto a coloro che bevono con moderazione (al massimo 3 bicchieri a settimana).

 

Una seconda ricerca, pubblicata recentemente sulla rivista BMC Cancer, ha passato in rassegna 27 studi di coorte precedenti sul legame tra sviluppo tumorale e assunzione di alcol, arrivando a sostenere che anche un consumo ridotto di bevande alcoliche può essere considerato un fattore di rischio.
Secondo i ricercatori, infatti, il consumo quotidiano di circa 2 bicchieri di bevande alcoliche (nei limiti dei 24 grammi al giorno) aumenterebbe fino al 23% il rischio di tumore alla prostata, se si confrontano le percentuali con quelle degli astemi. Non solo: la ricerca sostiene, inoltre, che persino bere in media un drink ogni 10 giorni aumenterebbe il rischio tumorale dell’8%.
Sembrerebbe, quindi, che il consumo di alcol possa rappresentare un fattore di rischio, anche quando sporadico e limitato a piccole quantità.

 

«Questo nuovo studio contribuisce a rafforzare l’evidenza secondo cui il consumo di alcol rappresenti un fattore di rischio del tumore alla prostata», ha affermato uno degli autori dello studio pubblicato su BMC Cancer, Tim Stockwell, ricercatore della University of Victoria canadese. Stockwell ha, inoltre, aggiunto che sarà necessario approfondire questo legame con ulteriori studi.

 

Secondo altre ricerche, il vino rosso sarebbe considerato una bevanda benefica per l’organismo, se assunto in quantità moderate. Alcune ricerche hanno ipotizzato che sia merito del resveratrolo in esso contenuto, una sostanza con proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti presente nella buccia dell’uva, nei lamponi, nelle arachidi e in alcune piante. Tuttavia, non è ancora stato dimostrato se il vino rosso abbia un ruolo nella prevenzione dei tumori.

Fonte: Dickerman BA, Coseo Markt S, Koskenvuo M, Pukkala E, Mucci LA, Kaprio J, Alcohol intake, drinking patterns, and prostate cancer risk and mortality: a 30-year prospective cohort study of Finnish twins, Cancer Causes Control (2016) 27:1049–1058. Doi: 10.1007/s10552-016-0778-6

Dickerman BA, Alcohol intake, drinking patterns, and prostate cancer risk and mortality: a 30-year prospective cohort study of Finnish twins - Beyond the Abstract, Uro Today 2016

Zhao J, Stockwell T, Roemer A, Chikritzhs T, Is alcohol consumption a risk factor for prostate cancer? A systematic review and meta–analysis, BMC Cancer 2016; 16:845. Doi: 10.1186/s12885-016-2891-z

National Cancer Institute, Alcohol and Cancer Risk, 2013

Health Review: Drinking and Cancer, International Alliance for Responsible Drinking (IARD) 2016

 

Potrebbe interessarti anche...

 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok