PET

Glossario

PET

La tomografia a emissione di positroni (PET, dall'inglese Positron Emission Tomography) è un test diimaging che aiuta a rivelare il funzionamento dei tessuti e degli organi.

PET - Positron Emission Tomography

La PET è un’indagine diagnostica di medicina nucleare utilizzata per produrre immagini del corpo in grado di dare informazioni di tipo fisiologico, ovvero di mappare i processi funzionali all'interno del corpo, rilevando alterazioni a livello molecolare. Spesso, le informazioni delle immagini PET, che riescono a rilevare anche alterazioni a livello biologico molecolare che possono precedere l'alterazione anatomica, sono combinate con le informazioni di tipo morfologico della Tomografia computerizzata (TC) e della Risonanza magnetica nucleare (RMN).

Una scansione PET è utile per individuare o valutare diverse condizioni mediche, come tumori, malattie cardiache e disturbi cerebrali. Una scansione PET utilizza come “tracciante” un farmaco radioattivo, che può essere iniettato, ingerito o inalato, in funzione del tipo di organo o tessuto studiato. Il tracciante si raccoglie in aree del corpo che hanno livelli più alti di attività chimica, permettendo di rilevare le caratteristiche funzionali degli organi e degli apparati nei quali si localizza, che spesso corrispondono a zone di malattia. Il tomografo PET rileva la distribuzione di queste sostanze come punti luminosi. La PET ha un ruolo importante anche nella verifica della risposta alla terapia, specialmente in particolari terapie anti-cancro.

 
 
Print