Chiedi all'Esperto

Chiedi all'Esperto

Le vostre domande

In questa sezione troverai le risposte degli Esperti alle domande degli utenti.

 

Domande e Risposte

 
  • 22 Nov

    22 Novembre 2020

    Categoria: MALATTIA

     

    Gentili Dottori, a mio marito hanno diagnosticato dopo risonanza multiparametrica alla prostata e biopsia fusion un adenocarcinoma acinare 7(3+4), capsula indenne, assenza di linfoadenopatie e Vescicole seminali distese. Ha fatto scintigrafia ossea e questo è il referto che dice:" immagini ottenute mostrano modesta iperfissazione del radiofarmaco nell'ischio di sinistra. Tale reperto, di non univoca interpretazione, appare meritevole di confronto mediante morfo-strutturale mirato." cosa vuol significare? Ma già da una scintigrafia non si capisce se è una metastasi? Sono confusa e molto preoccupata. Mi chiedevo se la capsula è indenne come è possibile che ci sia una metastasi. Il suo psa è 5,5 con un rapporto psa free/psa total di 29 ha 66 anni. Grazie

    Dalle caratteristiche descritte della biopsia e dal valore del psa e dalla descrizione della RM multiparametrica della prostata è poco probabile che possa trattarsi di una malattia metastatics. Anche il referto della scintigrafia ossea non pone un sospetto per lesione ossea. Tuttavia in questa situazione potrebbe essere opportuno come consigliato nel referto della scintigrafia, un approfondimento diagnostico, come ad esempio un risonanza magnetica mirata.

     
  • 20 Nov

    20 Novembre 2020

    Categoria: TERAPIE

     

    salve circa un mese fà sono stato operato con laparoscopia robottica alla prostata,vorrei sapere se esiste un esame es. radiografia,tac ecc per vedere se è stato effettuato il nerve sparing dato che l'urologo mi ha dato risposte evasive.Grazie.

    Gentile utente, non esistono esami che possano rispondere alla sua domanda.  

     
  • 19 Nov

    19 Novembre 2020

    Categoria: MALATTIA

     

    salve..all età di 20anni dopo una semplice operazione di appendicite..non riuscendo subito nell urinare..un infermiere di sua iniziativa mi lacerava l uretra con almeno una decina di giorni tra sangue e croste..!! ..sono "guarito"..dopo molto tempo grazie piu che altro alla giovane età.. ho passato una 20tina di anni piu o meno con saltuarie infiammazioni subito controllate con antiinfiammatori massimo un po di cortisone..Ora passando i 50..sono ormai 5anni che l infiammazione è diventata cronica..con continui forti bruciori costanti..interessando pure la prostata..!!..riferisco che ho già passato molte visite da illustri specialisti e luminari in materia.. ma nessuno fin ora.. si è preso la volontà di almeno provare ad aiutarmi..piu che esami invadenti non mi prescrivono quando il problema di sicuro è l uretra infiammata cronica.!..sto passando un calvario indescrivibile..io non dico che non sia un grandissimo problema il mio..ma almeno tentare qualcosa..non so.. infiltrazioni..oppure ho sentito di una scoperta per la cura delle infiammazioni croniche..se fosse possibile provare..!!..avrei bisogno di trovare un dottore che voglia provare a seguirmi..che abbia la sensibilità di capire le mie condizioni..e poi se va male lo stesso.. pace ed amen.. ma almeno ho provato a salvarmi..!! ..perché..di questo si tratta..!! grazie..

    Gentile utente, immagino che si sia sottoposto ad innumerevoli esami per escludere una stenosi dell'uretra , come ad esempio una uretrografia retrograda e minzionale . Con le poche informazioni a disposizione, non è possibile poterle dare ulteriori consigli.

     
 
 
Scroll top