Chiedi all'Esperto

Chiedi all'Esperto

Le vostre domande

In questa sezione troverai le risposte degli Esperti alle domande degli utenti.

 

Domande e Risposte

 
  • 20 Mag

    20 Maggio 2019

    Maurizio

    Categoria: MALATTIA

     

    Buongiorno professore, desidero porvi una domanda non riguarda me stesso ma mio figlio, oggi mio figlio ha 39 anni e in passato credo una decina di anni fa ha avuto la prostatite batterica , io come genitore sto un po all'erta e mi chiedo cosa deve fare oggi mio figlio come prevenzione, grazie

    Salve, stia tranquillo, non esiste una vera e propria prevenzione. Solo se avesse sintomi dovrebbe esser visto dal suo medico di famiglia.

     
  • 18 Mag

    18 Maggio 2019

    Roberto

    Categoria: MALATTIA

     

    Ho 77 anni e devo prendere il farmaco per la prostata Il problema è che ho la pressione bassa e tutti i farmaci tendono ad abbassarla le quale fra tutto è quello che L abbassa meno La ringrazio

    Salve, lei fa riferimento alla classe di farmaci cosiddetti alfa litici, che come effetto collaterale possono dare ipotensione. Di solito vengono assunti di sera per impattare meno sulla pressione del paziente (quelli di ultima generazione dovrebbero essere meglio tollerati). È opportuno un consulto con il suo cardiologo di fiducia che valuterà la situazione pressoria nel suo insieme.

     
  • 16 Mag

    16 Maggio 2019

    Antonella

    Categoria: MALATTIA

     

    Buongiorno, volevo chiedere la quantità di mezzo di contrasto che si inietta in una RM multiparametrica prostatica. Dovrà sottoporsi mio padre a quest'esame. Grazie anticipatamente per la risposta, cordiali saluti.

    Salve, stia tranquillo, il mezzo di contrasto della risonanza magnetica è di solito ben tollerato poiché è differente rispetto il mezzo di contrasto iodato che si usa nella tac. Nel dettaglio invece la risonanza magnetica multiparametrica della prostata permette, oltre al convenzionale studio morfologico della prostata, valutazioni di tipo dinamico-perfusionale (studio della vascolarizzazione mediante somministrazione endovena del mezzo di contrasto o DCE) e di diffusione (DWI).

     
 
 
Scroll top