Chiedi all'Esperto

Chiedi all'Esperto

Le vostre domande

In questa sezione troverai le risposte degli Esperti alle domande degli utenti.

 

Domande e Risposte

 
  • 10 Set

    10 Settembre 2018

    Peppino N.

    Categoria: MALATTIA

     

    esame su 6 frustoli agobioptici di tessuto prostatico. in tre adenocarcinoma 3+4 Gleason un frustolo quasi per intero e due per circa il 20%; altri 6 frustoli dei quali due di lunghezza media circa 1 cm sede di adenocarcinoma 3+4 Gleason: un frustalo per circa 60% e il secondo per il 20%(percentuale del pattern 4 di circa il 20%). Altri 6 frustoli: uno con adenocarcinoma 3+4 G. (Gruppo 2) la neoplasia interessa per circa il 15% (pattern 4 di circa il 40%). Ho 87 anni discretamente portati. Sono portatore di valvola mitrale meccanica dal 1997.

    Salve, quale è la sua domanda? Lei ha descritto una biopsia che conferma un carcinoma prostatico.

     
  • 9 Set

    9 Settembre 2018

    giorgy

    Categoria: MALATTIA

     

    Mio marito è stato operato di prostatectomia totale a cielo aperto per un carcinoma avanzato, 20 giorni fa, ha ancora il catetere perchè al controllo hanno deciso di farglielo tenere ancora una settimana, è normale che lui abbia dei dolori atroci ogni volta che sente passare l'orina che poi continuano anche per tutto l apparato? Per stare meglio deve prendere la tachipirina da 1000 ogni 10 ore. La ringrazio per una sua pronta risposta se le è possibile.

    Salve, faccia controllare il giusto posizionamento del catetere da un infermiere. Potrebbe essere insorta una infezione. Indispensabile visita dal suo medico di riferimento.

     
  • 8 Set

    8 Settembre 2018

    mario

    Categoria: MALATTIA

     

    Buongiorno , in seguito ad una biopsia,mi è stato diagnosticato un adenocarcinoma prostatico Gleason 7 (4+3) Vi chiedo questo carcinoma si può curare con l'HIFU? che rischi e quali conseguenze comporta e che possibilità di guarigione ci sono? Ultima domanda perché i medici specialisti in urologia non informano i pazienti di questa terapia?. Grazie

    Salve, secondo le più recenti linee guida americane (nccn)la tecnica hifu rappresenta una opzione nel trattamento di una recidiva da radioterapia su loggia prostatica, quando non c'è malattia a distanza. C'è da dire che sono stati effettuati studi in cui questa tecnica è stata eseguita su pazienti con malattia localizzata (fino a t2).Effetti collaterali disfunzione erettile e qualche caso di incontinenza. Lei deve essere seguito da un urologo e da un oncologo che, dopo una stadiazione completa della malattia, valutando età, comorbidita', preferenze, possano offrirle le migliori opzioni terapeutiche.

     
 
 
Scroll top