Prevenzione

Convivere con la malattia

Prevenzione

Non esiste una prevenzione primaria specifica per il tumore della prostata, ma è consigliabile avere uno stile di vita sano e mantenere un peso corporeo nella norma. Oltre all’alimentazione, ecco alcune buone norme sempre valide per la prevenzione.

L’importanza di una corretta alimentazione per ridurre il rischio di tumore è indiscutibile: un regime alimentare corretto aiuta ad evitare le infiammazioni, a contrastare il rischio di ipertrofia e a prevenire i tumori. Esistono, però, altri accorgimenti per mantenere uno stile di vita sano e un generale benessere dell’organismo, che possono proteggere contro numerose malattie, non solo nel caso del tumore alla prostata.

Un importante aiuto consiste sicuramente nella riduzione del peso corporeo, in particolar modo del grasso addominale: in quanto organo endocrino che secerne numerosi ormoni, condiziona l’intero profilo ormonale maschile con azione aggressiva contro la prostata.
Oltre all’aspetto di prevenzione, la perdita di peso nei pazienti sovrappeso e una corretta alimentazione, rappresentano strategie terapeutiche aggiuntive che possono aiutare a ridurre il PSA e quindi rallentare la progressione della malattia nei pazienti con tumore della prostata.

L’attività fisica aiuta a mantenersi in forma e a controllare il peso. Non è indispensabile praticare uno sport o iscriversi in palestra, ma è importante svolgere esercizio fisico con una certa regolarità: è sufficiente mezz’ora al giorno, seguendo i propri ritmi e in base al proprio livello di esperienza. Basta, ad esempio, una camminata a passo sostenuto o preferire la bicicletta alla macchina.

Rinunciare alle sigarette protegge l’organismo da numerose malattie e il fumo è ritenuto responsabile di alcune forme di cancro, anche se non esisterebbe una correlazione diretta con il tumore alla prostata.

Sottoporsi a visite mediche e controlli regolari favorisce la diagnosi precoce ed è consigliabile soprattutto in caso di familiarità con il tumore o in presenza di sintomi fastidiosi come i disturbi della minzione.

È stato dimostrato che modificare le abitudini scorrette produce benefici significativi anche in età avanzata: non è mai troppo tardi per scegliere uno stile di vita sano ed equilibrato.

Fonti:

 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok