Il ciclismo e la prostata

Informati

Il ciclismo e la prostata

28 Dicembre 2016

Andare in bicicletta può danneggiare la prostata? Esiste una correlazione tra ciclismo e tumore prostatico? Sulla base dei dati disponibili oggi, la risposta è no.

Anziano in biciL’attività fisica regolare aiuta a mantenersi in forma e, come abbiamo precisato in un precedente articolo, può preservare il benessere della prostata.
È possibile, tuttavia, che alcuni sport possano produrre l’effetto contrario, ovvero infiammare la ghiandola prostatica o perfino aumentare il rischio di tumore alla prostata?
Non esistono ancora evidenze scientifiche in proposito, ma alcune ricerche hanno provato ad esaminare a fondo i pro e i contro di alcuni sport, primo tra tutti il ciclismo.

 

La bicicletta ha, in effetti, un impatto sulla zona perineale e prostatica, tanto che, in condizioni di ipertrofia prostatica in forma acuta, i medici consigliano di interrompere l’attività fisica.
Esistono altri tipi di rischi per la prostata quando si pratica questo sport?
Nel 2014 uno studio avviato dallo University College London ha analizzato i dati di 5.282 ciclisti nell’ambito del Cycling for Health U.K. Study. I partecipanti furono reclutati mediante inserzioni su riviste di ciclismo e parteciparono a un sondaggio online in cui veniva loro chiesto se avessero problemi di disfunzione erettile, infertilità o tumore alla prostata.

 

Vennero costituiti quattro gruppi di studio, sulla base delle ore settimanali che questi uomini dedicavano alla bicicletta:

 

  • meno di 3,75 ore;
  • tra 3,76 e 5,75 ore;
  • tra 5,76 e 8,5 ore;
  • oltre 8,5 ore a settimana.

 

Secondo i ricercatori, non esisteva una relazione di causa-effetto tra infertilità o impotenza e l’intensità dell’allenamento settimanale.
Lo studio inglese ha però osservato un aumento delle diagnosi di tumore alla prostata nel quarto gruppo di studio, composto da uomini di oltre 50 anni che dedicavano più di 8,5 ore di bicicletta alla settimana; ciò potrebbe far pensare ad una correlazione tra questa malattia e il ciclismo.

 

Bisogna, tuttavia, notare che gli uomini con uno stile di vita attivo sono più attenti alla propria salute rispetto alle persone sedentarie, quindi è più probabile che visitino più spesso il loro medico: questo spiegherebbe il motivo per cui le diagnosi di tumore alla prostata sono più frequenti tra chi si dedica ad attività sportiva, e non sarebbero attribuibili direttamente allo sport, quanto alla maggiore attenzione verso la propria salute.

 

Andare in bicicletta potrebbe aumentare i livelli di psa, proteina che è spesso associata al tumore alla prostata. questo fenomeno avviene perché la pressione della sella potrebbe danneggiare la prostata e causare un’infiammazione, da cui deriva, appunto, un aumento del psa. i sintomi della prostatite possono confondersi con quelli del tumore alla prostata, e lo stesso innalzamento del psa può essere segnale di una forma benigna di iperplasia prostatica, non necessariamente di un cancro.
Grazie ai progressi tecnologici, oggi esistono in commercio biciclette dotate di selle anatomiche che attutiscono l’impatto sulla prostata ed evitano, di conseguenza, questo tipo di problematiche.

 

Come ha chiaramente spiegato il Dottor Mark Pomerantz, oncologo del Dana-Farber’s Cancer Institute, «Sulla base dei dati che abbiamo a disposizione in questo momento, oserei affermare che i benefici che derivano dall’esercizio fisico, compresa la bicicletta, compensano ampiamente i rischi».
Ben venga, dunque, l’attività fisica, di qualsiasi tipo, purché regolare nel tempo.
Il ciclismo non va demonizzato, soprattutto perché è uno sport completo ed ha effetti positivi sul cuore, sui polmoni, sul corpo e sulla mente.

Fonte: Hollingworth M, Harper A, Hamer M, An Observational Study of Erectile Dysfunction, Infertility, and Prostate Cancer in Regular Cyclists: Cycling for Health UK Study, Journal of Men's Health 2014; 11(2): 75-79. doi:10.1089/jomh.2014.0012

Locke T, Cycling Doesn't Cause Male Infertility: Study, WebMD, 9 Luglio 2014

Cycling linked to prostate cancer, but not infertility, NHS, 9 Luglio 2014

Does Cycling Increase Risk for Testicular or Prostate Cancer?, Dana-Farber Cancer Institute, 16 Dicembre 2015

Oliver C, Boy stuff: cycling, the prostate and erectile dysfunction, Cycling UK, 7 Febbraio 2014

Might Cycling affect the prostate?, Prostate Scotland

 
 

Potrebbe interessarti anche...

 
 

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per inviarti pubblicitá in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Ok