Approfondimenti

Disagio emotivo e fisico associato alle cure: quale relazione?

Per i pazienti con carcinoma della prostata, le disfunzioni - urinarie, intestinali e sessuali - dovute a effetti collaterali del trattamento aumentano il disagio emotivo e viceversa. Uno studio fa il punto sul The Journal of Urology.   Leggi tutto

Nuove evidenze sui benefici del PSA

Nuove evidenze sui benefici dello screening antigene prostatico specifico (PSA): sono i dati su 400.887 pazienti di Kaiser Permanente, pubblicati sulla rivista Urology.   Leggi tutto

Sopravvissuti al cancro, e adesso? Ci vuole un piano

Cosa succede a un paziente colpito dal cancro una volta che ha completato i trattamenti con successo? Per dare ai pazienti una guida e il supporto necessario, potrebbe essere utile fornire loro quello che viene chiamato Survivorship Care Plan (SCP): un piano di cura per i sopravvissuti al cancro.   Leggi tutto

PCA3: nuovi marker del cancro alla prostata

Il dibattito sulla validità diagnostica del PSA nei programmi di screening ha fatto sì che la comunità scientifica si concentrasse anche sulla ricerca di altri strumenti diagnostici. Tra i marker del tumore alla prostata sui quali la ricerca sta concentrando la propria attenzione troviamo il PCA3: proviamo a vedere di cosa si tratta.   Leggi tutto

 

News

18 Marzo 2019

Colesterolo alto e rischio di tumore alla prostata

Secondo uno studio finlandese i valori di colesterolo alto potrebbero associarsi nel breve periodo ad un rischio più alto di tumore alla prostata aggressivo. Il rischio a lungo termine, tuttavia, può essere ridotto.   Leggi tutto

Colesterolo alto e rischio di tumore alla prostata

4 Marzo 2019

Giocare a calcio con un tumore alla prostata

Gli allenamenti di calcio potrebbero essere d’aiuto per preservare la densità minerale delle ossa nei pazienti in terapia per il carcinoma della prostata. Sono i dati di uno studio sul The Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports.   Leggi tutto

Giocare a calcio con un tumore alla prostata

27 Febbraio 2019

Approccio ottimista e qualità di vita nel paziente oncologico

Per i sopravvissuti al cancro, avere una percezione ottimistica della malattia si associa ad una mortalità più bassa e a migliori esiti di salute legati alla qualità della vita (HR-QoL) rispetto a percezioni più pessimistiche, anche se la percezione non corrisponde con la prognosi reale. Sono i dati di uno studio della American Cancer Society pubblicato su Cancer.   Leggi tutto

Approccio ottimista e qualità di vita nel paziente oncologico
 

Ultimi video  

Esistono strumenti alternativi ai permessi come altri congedi lavorativi?

Play Esistono strumenti alternativi ai permessi come altri congedi lavorativi?